Corso Sommelier · Degustazione Vino

Temperatura vino corretta: tabella e informazioni

temperatura vino corretta
La giusta temperatura del vino è importantissima per un sommelier al momento del servizio e della degustazione del vino stesso. La temperatura sbagliata del vino impedisce di apprezzarne le vere qualità.
In base alla tipologia di vino, esiste una griglia piuttosto semplice da seguire che normalmente vengono apprese nelle primissime lezioni del corso da sommelier. Sono ammesse alcune eccezioni, talvolta indicate in etichetta, al fine di migliorare l’esperienza di degustazione.

Temperatura vino corretta

Esiste una temperatura del vino corretta da seguire in base alla tipologia:

  • Spumanti secchi e dolci, vini aromatizzati: 6°C
  • Vini bianchi secchi giovani e vini fruttati: 8°C
  • Vini bianchi secchi aromatici, vini passiti, vini liquorosi e vini abboccati: 10°C
  • Vini rosati e vini novelli: 12°C
  • Vini rossi leggeri: 14°C
  • Vini rossi mediamente strutturati: 16°C
  • Vini rossi molto strutturati e vini rossi invecchiati: 18°C

Misurazione temperatura vino

La misurazione della temperatura del vino deve avvenire con un apposito termometro a risposta rapida immergendolo nel bicchiere e non nella bottiglia per diverse questioni tra cui igieniche ma anche pratiche.

Si tenga, infatti, presente che versare il vino nel bicchiere significa far aumentare la temperatura di circa 2°C.

Temperatura del vino in cantina

Ad influire nella temperatura del vino è la posizione in cantina. La cantina ha una temperatura che oscilla dai 10°C ai 15°C con i vini posizionati, in questo ordine dall’alto al basso: spumanti, vini bianchi giovani, vini bianchi invecchiati, vini rosati, vini rossi giovani e/o leggeri, vini rossi invecchiati e/o più strutturati.

Più il vino sarà in basso e più sarà esposto ad una temperatura inferiore.

Accorgimenti per la temperatura del vino corretta

Per mantenere la temperatura fresca, inoltre, è possibile usare un secchio del ghiaccio o un glacer, vale a dire un apposito contenitore di plastica che occupa meno spazio sul tavolo rispetto al secchiello.
In generale, anche un vino rosso strutturato è difficile che sia alla giusta temperatura se servito “a temperatura ambiente” dato che di solito le stanze sono sopra i 18°C anche d’inverno.

Vino troppo freddo o vino troppo caldo

Il freddo e il caldo attenuano o accentuano alcune sensazioni nella degustazione del vino.

L’acidità tipica dei vini bianchi diminuisce con il freddo così come il freddo riduce l’alcolicità e la dolcezza mentre la tannicità tipica dei vini rossi diminuisce con il caldo.

L’alzarsi della temperatura, inoltre, consente di cogliere meglio profumi e aromi tant’è che una parte importante di questi viene percepita meglio quando il vino è in bocca e raggiunge la temperatura di 37°C.